PRESENTATO BOOM, IL NUOVO KNOWLEDGE E INNOVATION HUB DI CRIF

Pagina Chi Siamo

il nuovo knowledge e innovation hub di CRIF

I giardini del CRIF Campus a Varignana (BO) sono stati il palco per l’evento di presentazione di BOOM, il nuovo knowledgee e innovation hub di CRIF che mette insieme innovazione, formazione e tecnologia per lo sviluppo delle persone e del territorio.

L’evento, che si è tenuto il 12 maggio ed è stato trasmesso live online, ha visto la partecipazione di speaker d’eccezione che hanno avuto modo di raccontare l’evoluzione dei paradigmi aziendali legati alla crescita e allo sviluppo delle persone e di come questo debba essere sempre più legato allo sviluppo tecnologico al fine di raggiungere un obiettivo oggi imprescindibile: innovare.

I lavori sono stati moderati da Lucio Poma (Capo Economista di Nomisma e Professore Associato presso l’Università di Ferrara) che ha evidenziato l’importanza di mettere allo stesso tavolo esponenti di aziende del territorio,  esponenti di start-up di diversi settori, CRIF e Fondazione Golinelli, per creare un nuovo ecosistema dedicato a innovazione, formazione e tecnologia.

BOOM, ha sottolineato Poma, è proprio questo: un ecosistema dell'apprendimento e della sperimentazione che coinvolgerà, in un ambiente sia fisico che digitale, giovani talenti, centri di ricerca, università, enti di formazione, aziende, start-up, incubatori-acceleratori, organizzazioni non profit e famiglie per costruire tutti insieme, con uno sguardo rivolto al futuro, una rete sempre più forte di supporto reciproco per affrontare il mondo che cambia.

Durante l’evento, Carlo Gherardi (CEO & Presidente di CRIF) e Loretta Chiusoli (Chief HR and Organization Officer di CRIF) hanno raccontato l’impegno profuso per la realizzazione di questo progetto, con l’ambizione di supportare il territorio, le start-up e i giovani talenti alla ricerca di lavoro in ambito tecnologico e innovativo.

Filo conduttore dei diversi interventi è stata l’innovazione spinta dalla formazione e dal benessere delle persone in azienda.

Nello specifico, Lucio Poma ha intervistato Alessandro Camilleri (Direttore Centrale Personale e Organizzazione del Gruppo Hera), Valentina Marchesini (Human Capital & Communications Director di Marchesini Group) e Marco Verga (Direttore Sviluppo Persone e Organizzazione di Aeroporto Marconi di Bologna), approfondendo trend attuali legati al mondo HR, condividendo best pratice capaci di stimolare l’innovazione all’interno delle aziende e confrontandosi sull’importanza della formazione in questo processo.

Le risorse umane giocano un ruolo fondamentale in questo momento: devono essere il motore della trasformazione e del cambiamento. Solo in questo modo le imprese possono puntare verso un’innovazione continua e sostenibile, nel tempo e nell’ambiente che le circonda”.- ha commentato Marco Verga

Tutti i giorni le persone affrontano situazioni complesse e come azienda dobbiamo accompagnarle a tutto tondo. Come team delle risorse umane, credo che la nostra missione debba essere quella di fungere da punto di riferimento per le persone che lavorano con noi” – ha aggiunto Valentina Marchesini

Il ruolo delle risorse umane in azienda è variato nel tempo. Nell’attuale contesto estremamente esposto al cambiamento, è fondamentale per le organizzazioni avere qualcuno che possa facilitare le transizioni. Questa situazione rappresenta per le risorse umane un’opportunità incredibile, proprio perché abbiamo la possibilità di incidere in modo significativo nell’evoluzione delle nostre aziende”- ha dichiarato Alessandro Camilleri

Le testimonianze delle imprese del territorio hanno poi lasciato spazio ad un approfondimento sul ruolo delle start-up e alle dinamiche che scaturiscono nei processi innovativi.

Emilio Tropea (Open Innovation & Ecosystems Leader di CRIF) e  Antonio Danieli (Vice Presidente di Fondazione Golinelli e Amministratore unico G-Factor) hanno intervistato Virginia Brighenti, (CTO and co-founder di PerFormS), Enrica Gentile (CEO & Founder Areté & Alimenta di Agritech) e Fabrizio Villani (CoFounder & Head of Sales di Fintastico) che hanno partecipato alla prima edizione dell’I-Tech Innovation Program, il programma di accelerazione promosso da Fondazione Golinelli, G-Factor e CRIF.

Nello specifico, Emilio Tropea ha evidenziato come l’innovazione sia un moto perpetuo, necessario per poter evolvere e crescere. Oggi c’è abbondanza di soluzioni tecnologiche ed è dunque importante creare ponti fatti di conoscenza e di metodo per incanalare in maniera proattiva l’innovazione, anche grazie a logiche di coopetition tra i diversi attori sul mercato e sul territorio.

Antonio Danieli ha sottolineato come l’innovazione non sia un fine, bensì è un mezzo. In un contesto di sviluppo frenetico, esponenziale, che ci porta verso un mondo imprevedibile, il concetto di innovazione è ineludibile. Attraverso i 3 aspetti dell’innovazione (produttiva, tecnologica e visionaria) gli ospiti della sessione hanno illustrato il rapporto tra start-up, player tradizionali e tecnologia, esprimendo come ognuno debba fronteggiare il cambiamento per arrivare all’innovazione attraverso un meccanismo ben oleato, fatto di relazioni, tecnologia e attenzione al mondo che ci circonda.

Virginia Brighenti di PerFormS, invece, ha evidenziato l’importanza di far parte di una rete: “PerFormS è nata con uno scopo preciso: trovare un prodotto che potesse trattare efficacemente la psoriasi. Grazie ai finanziamenti, ricevuti anche attraverso il programma di accelerazione G-Force, siamo riusciti ad ottimizzare il prodotto facendo uno studio di Proof of Concept per validarne l’efficacia. È stato solo il primo step e ora siamo pronti per le fasi successive dello sviluppo del nostro progetto”.

 “In agricoltura, e più in generale nell’agrifood, è in atto una vera e propria rivoluzione. Grazie alle tecnologie dell’agritech, oggi abbiamo a disposizione una quantità di dati ed informazioni mai sperimentata prima e dal potenziale enorme. I dati ci consentono di sapere esattamente cosa succede in campo e lungo le filiere e di fare scelte mirate e consapevoli, con impatti importanti non solo sull’efficienza e sulla redditività delle produzioni ma anche sull’utilizzo delle risorse e sulla sostenibilità” - ha sottolineato Enrica Gentile

“Le Fintech sono passate in qualche anno da nemico – per sovrapposizioni di interessi - a una necessità per tutte quelle realtà bancarie, assicurative e finanziarie che vogliono abbandonare le parole e passare ai fatti per quanto riguarda l’innovazione. Le fintech sono oggi dei partner abilitanti in grado di indirizzare, in maniera proattiva e innovativa, i nuovi e crescenti bisogni del mercato” – ha concluso Fabrizio Villani

Eugenia Ferrara, Vice Direttrice di Fondazione Golinelli, ha parlato della collaborazione tra CRIF e Fondazione Golinelli, che oltre ad essere partner di iniziative volte al sostegno e alla crescita di start-up e di nuove realtà imprenditoriali attraverso programmi di accelerazione e altri progetti a stimolo dell’innovazione, è parte fondamentale della progettazione, gestione e erogazione di tutte le attività educative e formative per le scuole che troveranno spazio all’interno di BOOM.

Eugenia Ferrara ha anche raccontato come questa collaborazione voglia favorire il supporto e lo sviluppo di un’educazione basata sull’innovazione tecnologica e digitale, dedicata ai giovani che entreranno a far parte del mondo lavorativo ma anche agli insegnati, per supportarli nello sviluppo di una curiosità consapevole nei propri alunni.

 In concomitanza con l’evento di presentazione di BOOM è stato lanciato anche il nuovo sito www.bo-om.it, una piattaforma e-learning innovativa e userfriendly che consente di formarsi in maniera smart e agile in funzione delle proprie esigenze. Dedicato a studenti, liberi professionisti ma anche ad aziende, il sito ha l’obiettivo di fornire un’ampia proposta di corsi di formazione professionalizzati, fruibili in modalità live o on demand, sia come stand alone che all’interno di un percorso costruito in base alle competenze e alle skill più richieste dal mercato. Inoltre, il sito rappresenta un fondamentale punto di incontro tra aziende e giovani alla ricerca di sbocchi professionali sul territorio.  

Intelligenza Artificiale e videogiochi ti incuriosiscono?

Non perderti l’evento del 26 maggio alle ore 11.00 dedicato a “Il futuro dell’educazione tra digitale, dati e videogiochi”

Avrai l’occasione di approfondire ed esplorare gli ambiti nei quali l’intelligenza artificiale sarà sempre più protagonista.

Grazie alle testimonianze di Gabriele Tazzari (Ingegnere Elettronico) e Nicola Ghirardi (Ingegnere dei Dati), potrai capire meglio come valutare criticamente e rielaborare in modo originale l’informazione prodotta dall’elaborazione e dall’analisi dei dati.

Iscriviti subito e ricevi il link per connetterti all’evento live online

Iscriviti

Più recenti

Immagine Per News PIESSEPI

IL TEAM DI BOOM DA IL BENVENUTO A PIESSEPI

Da oggi partner del Knowledge e Innovation hub di CRIF

LEGGI TUTTO
FOTO PER NEWSLETTER (1)

GENERARE CAMBIAMENTO E CREATIVITÀ FUORI DAGLI SCHEMI!

Il 22.09 partecipa al webinar dedicato all’Open Business e Open Innovation

LEGGI TUTTO
SW

SPECIALIZZATI DOPO LA LAUREA: DIVENTA UN SOFTWARE DEVELOPER CON I CORSI DI SMART-UP .NET E SMART-UP JAVA BACKEND

LEGGI TUTTO